Corpi Speciali, nuovo romanzo gay

CORPI SPECIALI

Cameratismo, sesso, amore

di Nino Bonaiuto

E’ stato pubblicato il nuovissimo romanzo di Nino Boaniuto, “Corpi Speciali”. E’ un romanzo m/m dal contenuto più scanzonato e sensuale che mai, ambientato in una base militare. A breve, nel giro di una settimana o due, il libro verrà pubblicato e reso disponibile nelle maggiori librerie online, in ebook o in cartaceo.

Corpi Speciali, romanzo gay, m/m di Nino Bonaiuto
Copertina del nuovo romanzo M/M di Nino Bonaiuto “Corpi Speciali”

Qui un’anticipazione sul suo contenuto:

Cosa pensate succeda a un giovane gay in una base militare, operativa in teatro di guerra? Alberto ha ventidue anni e fa parte di un Corpo Speciale d’Assalto. È un ragazzo coraggioso e dall’animo nobile. Si è arruolato dopo una cocente delusione d’amore, ma si è ben integrato col gruppo degli altri giovani commilitoni. Non ha le idee chiare sul suo futuro, ma per il momento è quella l’esperienza che vuole fare.

Adesso si trova, lui gay dichiarato, in una caserma in mezzo al deserto, a fronteggiare gli assalti di uomini, ufficialmente eterosessuali, che vorrebbero un incontro ravvicinato con lui. La sua omosessualità non è discriminata, anzi; sembra invece una calamita per i desideri repressi di alcuni soggetti.

Maurizio, un suo commilitone solitario e impulsivo, dopo averlo corteggiato un po’ bruscamente, diverrà il suo ragazzo. In un ambiente rigido come una base militare, tuttavia, dovranno tener nascosta la loro relazione o comunque dovranno trattenersi dall’esporla in pubblico. La passione si accende e sono scintille fra i due: il sesso è una smania che nei giovani uomini reclama soddisfazione, soprattutto quando la morte può essere così vicina. Maurizio e Alberto parteciperanno, insieme agli altri compagni, alle pericolose missioni militari per stanare i talebani e qualcuno rischierà di lasciarci la pelle.

Gli eventi che si succedono, all’interno della camerata e all’esterno, faranno maturare una nuova consapevolezza nel cuore di Alberto. Le forti emozioni di quell’esperienza traumatica e bellissima lo hanno fatto crescere: adesso è un uomo, un vero uomo. Adesso è in grado di capire chi è colui che custodisce la chiave della sua felicità ed è intenzionato a bussare alla sua porta.

Il nuovo romanzo di Nino Bonaiuto è un trionfo dell’amore e del sesso sulla morte. Pagina dopo pagina entrerete anche voi nella mitica base di Babadaýhan, dove dieci giovani uomini si addestrano alla guerriglia e sognano di tornare in Italia. Lettura coinvolgente e stuzzicante, consigliata ad un pubblico di lettori adulti.

Il ragazzo di Charlemont Street

Il ragazzo di Charlemont Street

di Nino Bonaiuto

ebook romance m/m (storia d'amore gay) Il ragazzo di Charlemont Street
ebook romance m/m (storia d’amore gay) Il ragazzo di Charlemont Street

“Il ragazzo di Charlemont Street” è l’ottavo romanzo di Nino Bonaiuto, di genere “romance m/m”.

È una storia di amore e di passione che si svolge nella capitale dell’Irlanda, Dublino. Il titolo si riferisce all’indirizzo dell’appartamento dove Cesare, il ragazzo di ventiquattro anni protagonista della vicenda, abita insieme ad altri due stranieri che lavorano nella città: Sue, una ragazza americana fuggita dall’oppressiva famiglia nel North Carolina e Jaime, un ragazzo spagnolo di ventidue anni, che aspira a diventare uno scienziato nel campo delle biotecnologie.

Cesare, Sue e Jaime non condividono solo l’appartamento, ma – per volere di Sue – si sostengono a vicenda, in una sorta di società di mutuo soccorso.

Nel seguente brano è Sue che introduce l’argomento a David, il suo ragazzo, che si mostra scettico:

«Forse non te l’ho mai detto, ma questa casa non è un posto dove si ritrovano persone che pensano solo a loro stesse, ma è una piccola comunità, come una piccola famiglia».

Ancora una volta Cesare riconobbe nell’educazione che i genitori avevano impartito alla ragazza, l’attenzione per gli altri e il senso di comunità. Questo aspetto non gli dispiaceva per niente: all’estero era più facile incontrare persone fredde e inflessibili, che persone che ti prendessero a ben volere. Ne sapeva qualcosa lui: nel suo ambiente di lavoro l’umanità era di sicuro un tratto assai carente. La stessa cosa, per quanto ne sapesse, accadeva in tutti i paesi del Nord Europa.

«L’anno scorso Jaime ha attraversato un periodo difficile con la sua fidanzata. Io e Jane, la ragazza che prima di Cesare abitava con noi, ci siamo interessate e abbiamo ricomposto la situazione».

Jaime arrossì, ma non commentò.

David invece ribadì la sua perplessità: «E’ una specie di comune, dove ognuno si impiccia dei fatti altrui…», commentò scandalizzato.

«Non è una comune. Ci prendiamo cura gli uni degli altri», rispose pazientemente la ragazza. «Adesso Cesare ha bisogno di noi, di qualcuno che gli stia vicino e lo aiuti a trovare quello che sta cercando».

Quello che Cesare sta cercando è farsi passare la cotta per Santiago, un trentenne peruviano di cui era follemente innamorato.

Cesare aveva conosciuto Santiago un anno prima, glielo aveva presentato Jaime. Lo studente spagnolo aveva conosciuto questo peruviano di trent’anni tramite amici comuni; quando aveva saputo della sua omosessualità, Jaime si era deciso a portarlo a casa per presentargli un bel “chico italiano”, dato che Cesare era alla ricerca di un fidanzato.

Santiago aveva i capelli neri lisci, la pelle olivastra, un paio di baffetti, lo sguardo penetrante e una personalità magnetica. Quando lui parlava, tutti quanti si zittivano per ascoltarlo, quando faceva una battuta tutti quanti ridevano di gusto.

Santiago era bello e fascinoso come Don Diego della Vega, l’alter ego di Zorro nei telefilm degli anni Sessanta, e Cesare si era subito invaghito di lui. Poi, invogliato da Jaime, il ragazzo italiano si era fatto forza e aveva invitato Santiago ad uscire insieme a lui.

Anche Diego ha alle spalle un’esperienza molto dura. Anni prima, a Milano, aveva conosciuto un giovane cameriere di nome Luca. Diego ne sta parlando a Cesare, mentre questi è intento a preparare un risotto:

«Luca lavorava in un locale dove andavo a cenare tutte le sere, faceva il cameriere. Era come te, capelli chiari, viso pulito, sorriso sincero, disarmante. Non facevo che guardarlo e lui se ne accorse. Cominciò a rivolgermi, quando arrivava al mio tavolo, delle occhiate infuocate e degli sguardi che per me erano chiarissimi: non gli ero indifferente».

«Quanti anni aveva?», lo interruppe Cesare.

«Ventuno. Una sera, nel porta-foglietti in finta pelle contenente il conto, insieme alla banconota da cinquanta euro, infilai un biglietto con su scritto “Chiamami“, seguito dal mio numero di cellulare. Quando mi portò il resto, il biglietto era sparito. Ci scambiammo un sorriso d’intesa. Con mio grande piacere, Luca mi chiamò quella sera stessa, a mezzanotte».

«Quella sera stessa? E che ti ha detto?», chiese Cesare, mentre versava il riso crudo, della qualità Carnaroli, nel soffritto.

«Mi voleva vedere subito, se non avevo nulla in contrario. Io avevo una voglia immensa, un desiderio arretrato che mi si portava via e quel ragazzo mi piaceva da matti: gli diedi l’indirizzo della camera d’albergo dove alloggiavo, a pochi passi dalla trattoria dove lavorava. A quell’ora la trattoria chiudeva, per cui, nel giro di pochi minuti l’avrei visto. Quando fu davanti a me non aveva più la divisa da cameriere, ma un giubbotto pesante sopra una felpa scura troppo grande per la sua taglia. Dio mio quant’era bello! Scusa se parlo così, ma è inutile minimizzare: con te voglio essere sincero», disse a Cesare.

Il rapporto fra Diego e Cesare è fatto di grande complicità e di forte attrazione sessuale, ma anche di contrasti, dovuti per lo più alla gelosia di Diego.

Nel corso del libro ci saranno ulteriori problemi da superare, che rischieranno di separare i due giovani uomini…

Qui mi fermo, per non spoilerare la trama e il finale del libro.

Potete trovare l’ebook “Il ragazzo di Charlemont Street” in numerose librerie online, fra le quali:

“Il ragazzo di Charlemont Street” è un libro tenero e appassionante, ma contiene anche scene di sesso esplicite, di tipo omosessuale, per cui la lettura è consigliabile a un pubblico adulto di lettori.

Futuro per noi due, un breve brano

Copertina dell'ebook di Nino Bonaiuto "Un futuro per noi due"
Copertina dell’ebook di Nino Bonaiuto “Un futuro per noi due”

Un breve brano tratto dal libro “Un fututo per noi due“, ebook gay di genere erotico sentimentale.

La mattina seguente, Maria Cristina ed io prendemmo, come di consueto, l’autobus per raggiungere la facoltà di Scienze. La mia amica aveva un’espressione beata sul volto, come se invece di andare a lezione di Chimica, stessimo andando in gita.

La capivo, anch’io mi ero sentito così, due o tre settimane prima. Adesso però Aurelio mi mancava prepotentemente e i messaggini sul telefono non mi bastavano più. Mi diceva che presto sarebbe venuto a Palermo, ma non poteva o non voleva essere più specifico. Questo suo modo di fare mi faceva stare tutto il tempo in tensione: mi aspettavo di vederlo comparire all’improvviso da qualche parte e nel frattempo facevo la vita del solitario.

Intendiamoci, ero stato abituato a stare da solo, per cui quando mi ero ritrovato a dover scegliere di andare a studiare da solo in un’altra città, non mi ero fatto alcun problema. Fortunatamente avevo trovato Maria Cristina, con la quale potevo scambiare quattro chiacchiere, ma per la maggior parte del tempo la mia condizione continuava ad essere quella di un ragazzo solitario.

Da quando nella mia vita era comparso Aurelio, però, stare da solo – sia pur con la preziosa vicinanza di Maria Cristina – mi era diventato insopportabile e il mio disagio cresceva di giorno in giorno.

In facoltà, davanti all’aula di Chimica ancora chiusa, si era raccolta la solita folla di studenti, radunati in gruppetti, che scherzavano e ridevano sguaiatamente.

Intravidi Massimo, lo stallone di Maria Cristina. Guardandolo alla luce del giorno mi parve ancora più aitante e ben fatto: un vero fusto. Mi vennero in mente le sue grida soffocate durante l’amplesso e il suo urlo nel momento del piacere. Per non eccitarmi nuovamente, cercai di distrarmi da quei pensieri.

Nel momento in cui vide Maria Cristina, il suo viso s’illuminò con un sorriso di gioia, quasi fanciullesco, e corse verso di noi.

Mi salutò e poi prese le mani di Maria Cristina fra le sue, gli occhi piantati negli occhi di lei, e iniziarono a parlare fitto fitto. Pensai che se in quel momento fossi caduto per terra svenuto, non se ne sarebbero nemmeno accorti e mi avrebbero lasciato lì.

Francamente mi sorprendeva il fatto che Maria Cristina fosse arrivata a un’intimità così profonda con quest’uomo in così breve tempo.

«Ragazzi, io mi avvicino alla porta dell’aula», dissi, per togliermi dall’imbarazzo e per farli stare un po’ da soli.

«Grazie», disse soavemente la ragazza.

“Grazie per toglierti di torno”, questo voleva dire, pensai.

[…]

Per una scheda di “Un futuro per noi due”, consulta la scheda.

Scrivere gay, un ebook gratuito

Scrivere gay

L’amore f(r)a uomini

ebook "Scrivere gay" di Nino Bonaiuto, anticipazione romanzi
ebook “Scrivere gay” di Nino Bonaiuto, anticipazione romanzi

Scrivere gay è un ebook liberamente scaricabile in due diversi formati:

Pdf

epub

Questo  ebook gratuito  è  dedicato  a  tutti  coloro  che amano  leggere  storie  d’amore.  Che  poi  in questo  caso  le  storie  d’amore  siano  fra
individui  dello  stesso  sesso  (due  maschi),  la cosa è assolutamente irrilevante.
L’umanità  di  oggi  ha  ormai  universalmente accettato,  almeno  nell’Occidente  avanzato,  il fatto che non ci sono differenze qualitative fra omosessuali  ed  eterosessuali.  Perfino  la Chiesa Cattolica di Roma ha dovuto prenderne atto, pur opponendo limitazioni e prescrizioni
dovute  a  una  cultura  –  sessuofobica,  ancor prima che omofobica – radicata nei secoli.

“Scrivere gay” è suddiviso in tre parti:

  • la prima parte dell’ebook è dedicata all’amore e all’importanza del sesso.
  • la seconda parte è dedicata alle storie, allo scrivere e a considerazioni sul prezzo e sui criteri per scegliere i migliori romanzi a tematica gay.
  • Nella terza parte sono riportati i primi capitoli dei tre romanzi di Nino Bonaiuto, libri erotico sentimentali, consigliati ad un pubblico di lettori adulti, a causa delle descrizioni esplicite (ma mai morbose) degli atti sessuali.

I primi capitoli degli ebook, del genere romance m/m, costituiscono già delle storie interessanti e fruibili di per sè, anche se non si prosegue nella lettura dei capitoli successivi.

Le schede dei libri sono riportate qua sotto:
L’amore come viene

L’uomo che cercavo

Un futuro per noi due

Dall’ebook: “Si tratta di storie d’amore, per cui il sesso ha un ruolo molto importante. Per una società sessuofobica come la nostra, il sesso dovrebbe essere  confinato  fra  le  manifestazioni morbose,  sporche,  da  nascondere  o  da menzionare di sfuggita.
E  invece  il  sesso  è  la  carne  viva  degli  amori, anche  quelli  più  puri  e  nobili,  che  poi  sono
quelli che porto al centro delle mie storie.
Se l’eros viene taciuto, non si riesce a capire perché  due  amanti  perseguano  con  tanta passione  l’obiettivo  di  incontrarsi  e  stare insieme.”

Un libro gratis da non farsi sfuggire.