Antimanuale del Sesso, una rivelazione!

Antimanuale del Sesso

Un vademecum per capire e amare il sesso

anzichè temerlo e odiarlo

Mi è capitato fra le mani un libro prezioso, che mi ha rivelato Valerie Tasso, l’autrice del celeberrimo best seller internazionale “Diario di una Ninfomane”. Il titolo di questo libro semisconosciuto è, in italiano, “Antimanuale del Sesso”. L’autrice, una donna francese assolutamente libera da pregiudizi,

Copertina "Antimanuale del Sesso", di Valerie Tasso

Copertina “Antimanuale del Sesso”, di Valerie Tasso

che per un periodo ha lavorato come prostituta, si dimostra in questo libro – per quanto qualcuno potrebbe ironizzare su questo – una finissima intellettuale. Nell’Antimanuale del Sesso, un libro pieno di humour e arricchito dalle sue esperienze personali, l’autrice spiega come il sesso sia passato da un fatto gioioso e libero, com’era vissuto nei secoli più lontani, attraverso la fase di repressione violenta durante l’Era Industriale e l’Età Vittoriana, per divenire poi, nei giorni nostri, una sorta di tecnica senz’anima, dove tutto si misura e si cronometra, in una sorta di ginnastica salutare, senz’anima e senza magia.

In questo prezioso testo, l’autrice, anticonformista e mentalmente libera, fa giustizia di tutti i luoghi comuni che tutti quanti abbiamo finito per accettare come verità sul sesso.

Il sesso è passato da un’attitudine naturale (“Siamo interessati al sesso perché siamo esseri sessuati”, ripete l’autrice nel corso del libro), a una faccenda medica, da controllare, prevenire e curare. La scienza e la religione, avversarie per molti versi, in questo caso si sono alleate per svilire il sesso a qualcosa da circoscrivere e controllare, se non addirittura reprimere.

Le recensioni di questo libro e di tutti quei libri che parlano disinvoltamente di sesso sono spesso negative. Il fatto è che la gente è stata indotta ad aver PAURA del sesso, a sentirsene minacciata, invece che arricchita.

L’Antimanuale del Sesso di Valerie Tasso è un antidoto per tutte quelle persone che temono la propria sessualità e i propri desideri. Sono entusiasta di un testo simile, e voglio ringraziare Valerie personalmente.

Un libro che consiglio a tutti!

I commenti sono chiusi.